Compagnia Nazionale Danza Storica...

Scheda di Presentazione


La Compagnia Nazionale di Danza Storica. Accademia di Alta Società è un’associazione culturale che si occupa prevalentemente dello studio e della diffusione della Danza Storica dal Rinascimento all’inizio del ‘900.

Svolge un lavoro artistico con il Corpo di Ballo dei Danzatori professionisti.

Organizza un ricco programma di Attività Associative indirizzate ad appassionati di tutte le età, finalizzate a produrre numerose forme di socializzazione culturale con lo strumento principale delle danze storiche ma anche attraverso altre forme di espressione artistica.

Sviluppa progetti didattici di alto profilo con la Scuola della Cnds, rivolta ai professionisti della danza ma anche a chi, tra gli appassionati, voglia perfezionarsi.

Le Fondamenta della CNDS


Alla base di queste iniziative c'è:

  • la ricerca minuziosa ed appassionata, condotta in giro per l’Europa a partire dal 1990 da Nino Graziano Luca, di documenti e manuali storici di pregio;
  • il fondo librario della CNDS, che supera oggi le 500 pubblicazioni;
  • il libro Gran Balli dell’800 scritto da Nino Graziano Luca (Armando Curcio Editore - 2009), giunto alla quinta ristampa, presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla Camera dei Deputati e all’Ambasciata d’Austria e tradotto in inglese nel 2019;
  • la trascrizione delle danze eseguite nei capolavori cinematografici a tema storico;
  • la realizzazione di coreografie su grandi composizioni musicali usando il linguaggio della danza storica;
  • il lavoro di recupero e valorizzazione del patrimonio culturale italiano e più largamente europeo (materiale e immateriale).

Collaborazioni istituzionali


La CNDS ed il suo fondatore Nino Graziano Luca sono membri ufficiali del CID UNESCO (Consiglio Internazionale per la Danza).

Tutte le attività della CNDS hanno il patrocinio non oneroso dell’ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo).

Attraverso il suo Presidente Nino Graziano Luca, la Compagnia ha collaborato negli anni con:

  • la Camera dei Deputati,
  • il Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
  • l’Università di Bologna,
  • l’Università “La Sapienza” di Roma,
  • l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”,
  • il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano,
  • l'Ambasciata d'Austria in Italia,
  • l'Ambasciata Italiana in Austria,
  • l'Ambasciata Italiana in Ungheria,
  • l'Istituto Italiano di Cultura a Malta,
  • lo IED Istituto Europeo di Design di Roma,
  • l’HARIM Accademia Euromediterranea Moda di Catania,
  • l’Accademia del Lusso di Roma,
  • la Rome Business of School,
  • l’American University di Beirut,
  • la Camera della Moda di Malta,
  • ma anche con Licei, Istituti Superiori, Scuole Medie ed elementari in tutto il territorio italiano.

Attività Associative


Corsi di Danza Storica, Gran Balli, Tè Danzanti, Esibizioni pubbliche, Conferenze, Mostre, Stage di approfondimento, Masterclass, vengono programmati tutto l’anno dalla CNDS soprattutto in Lombardia, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Puglia, Sicilia e periodicamente anche all’estero.

Tra i progetti di grande successo organizzati anche con gli allievi dell’Associazione:

  • CNDS incontra la Grande Opera,
  • CNDS Contemporanea,
  • CNDS Solidale.

L'offerta formativa


La Compagnia Nazionale di Danza Storica, propone prevalentemente Corsi finalizzati al divertimento ed allo stare bene insieme, mirando a creare le condizioni per condividere la gioia di una piccola comunità coesa sulla base di una passione comune ed agevolando forme di benessere psico-fisico. Questa è da sempre la priorità dei nostri Corsi di Danza dell’800, quelli tradizionali, ricchi di danze divertentissime e suddivisi nei livelli principianti, intermedi, avanzati.

A questi, negli anni, abbiamo affiancato i Corsi di Approfondimento sul Valzer, le Danze Regency, le Scottish, il Master del Garbo (Bon Ton, Trucco, Acconciatura, Costume dell’epoca) ed il Corso di Alta Formazione in Danza Storica volto al miglioramento stilistico di passi, figure e posture (anche per la scena) e all’ampliamento del repertorio coreografico di maggiore complessità esecutiva.

Gran Balli


Nino Graziano Luca e la Compagnia Nazionale di Danza Storica hanno ideato un format di grandissimo successo per l’allestimento dei Gran Balli sul quale di volta in volta si armonizza il tema protagonista: dalla scelta della location alla data dell’evento; dalle coreografie del Carnet alle musiche; dai costumi agli accessori; dagli artisti ospiti al repertorio delle loro esibizioni; dal menù della cena al beverage; dalle argenterie ai calici filo oro.

Tra gli innumerevoli e meravigliosi Gran Balli organizzati/diretti dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica possiamo ricordare:

  • il Gran Ballo del Bicentenario del Congresso di Vienna a Schonbrunn;
  • il Gran Ballo dell'800 allestito nel Palazzo Storico dei Cavalieri di Malta a La Valletta ed allo Stefania Pelota di Budapest, il luogo amato dalle più prestigiose famiglie nobiliari ungheresi: Esterházy, Andrássy, Festetics, Károlyi e Széchenyi;
  • il Gran Ballo del Gattopardo, da 25 edizioni in Sicilia;
  • il Gran Ballo di Sissi, il Gran Ballo Verdiano ed il Gran Ballo Russo al Palazzo Brancaccio di Roma;
  • il Gran Ballo del Regno delle Due Sicilie alla Reggia di Caserta;
  • il Gran Ballo Belliniano al Palazzo Biscari di Catania;
  • il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como al Teatro dell’Opera Teatro Sociale;
  • il Gran Ballo di Carnevale al Palazzo Labia di Venezia;
  • il Gran Ballo Viennese delle Debuttanti (per tre edizioni) a Roma;
  • il Mac π 100 2019 della Scuola Militare Teulié di Milano;
  • il Gran Ballo delle Debuttanti al Palazzo Rospigliosi di Zagarolo;
  • il 19th Century European Grand Ball organizzato a Noto tra Palazzo Nicolaci, Palazzo Landolina e Palazzo Ducezio per il IV Meeting Europeo dei Siti del Patrimonio Mondiale UNESCO;
  • il Ballo Imperiale al Grand Hotel InterContinental di Parigi;
  • il Regency Grand Ball al Palazzo Rospigliosi ed alla Pinacoteca del Tesoriere a Roma;
  • il Gran Ballo delle Rose all’Aranciera di San Sisto;
  • il Gran Ballo dello Zar al St Regis di Roma;
  • il Gran Ballo dell’Unità d’Italia;
  • il Gran Ballo del Duca di Buonvicino;
  • il Gran Ballo all’Acquario Romano;
  • il Gran Ballo di Natale al Palazzo delle Esposizioni di Roma;
  • la Festa di Corte per celebrare Claude Debussy alla Villa Guglielmi di Fiumicino;

Nei Gran Balli della Compagnia Nazionale di Danza Storica sono eseguiti Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Mazurche tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume, con un repertorio musicale che spazia da Strauss a Verdi, da Ziehrer a Puccini, da Nino Rota a Bellini, indossando eleganti frac e preziosi abiti con crinolina ispirati all’Ottocento.

CNDS incontra la Grande Opera


La Compagnia Nazionale di Danza Storica ha sempre privilegiato il dialogo tra la Danza, il Ballo, e l’Opera, mettendo in scena Spettacoli con il proprio Corpo di Ballo (ma anche organizzando Gran Balli per gli appassionati) in cui le coreografie tratte dai Manuali dei grandi Maestri del tempo, si sono alternate alle arie dei melodrammi più celebri interpretate da grandi tenori e soprani.

Con il progetto denominato la COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA INCONTRA LA GRANDE OPERA, il rapporto tra Ballo e Opera si sviluppa sempre più. Il Ballo entra in scena da protagonista insieme al Melodramma, sullo stesso palco, con la medesima scenografia. L’azione coreica si sviluppa prima o dopo l’Opera e, in alcuni casi, durante, tra un atto e l’altro, secondo la logica degli entr'acte.

La COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA INCONTRA LA GRANDE OPERA è allestito con il nostro Corpo di Ballo dei Danzatori Professionisti integrato dagli allievi nel ruolo corale dei “Nobili”.

Gli esempi più eclatanti dei passi avanti fatti con questo progetto dalla CNDS sono stati:
nell’agosto 2018, LA TRAVIATA ED IL GRAN BALLO DELL’800 (ideato da Nino Graziano Luca e Barbara Minghetti) allo Sferisterio di Macerata nel Cartellone ufficiale del Macerata Opera Festival 2018, sullo sfondo della famosa scenografia degli specchi di Josef Svoboda, alla fine de LA TRAVIATA diretta da HENNING BROCKHAUS;

nell’agosto 2019, LA BOHÈME ED IL GRAN BALLO DELL’800 (ideato da Nino Graziano Luca e Franco Moretti) al Gran Teatro Puccini di Torre del Lago, nel Cartellone Ufficiale del 65° Festival Puccini, prima de LA BOHÈME diretta da Alfonso Signorini con ANGELA GHEORGHIU;

nell'agosto 2020, MADAMA BUTTERFLY ED IL GRAN BALLO DELL'800 (ideato da Nino Graziano Luca e Franco Moretti) al Gran Teatro Puccini di Torre del Lago, nel Cartellone Ufficiale del 66° Festival Puccini, prima della MADAMA BUTTERFLY diretta da Manu Lalli con SHOKO OKADA.

CNDS Contemporanea


La Compagnia Nazionale di Danza Storica, nel recupero filologico del passato, non cede mai il passo ad una lettura nostalgica della storia e dei fatti ma li risignifica nel presente. Con il progetto CNDS CONTEMPORANEA la storia, la tradizione, sono in dialogo costante con l’attualità e la contemporaneità, facendo interagire il linguaggio della danza storica con altre forme di espressione artistica.

Ecco alcuni esempi:

WHO’S ON NEXT: LA PRIMA - Villa Giulia, Roma. La Compagnia Nazionale di Danza Storica invitata da VOGUE ITALIA ed ALTAROMA al Gala di chiusura della prima edizione di Who’s On Next, il concorso per giovani stilisti più atteso in Italia, voluto da Franca Sozzani. I danzatori della CNDS hanno danzato il repertorio dello spettacolo Gattopardo, indossando i costumi asimmetrici realizzati dal brand Gattinoni, delle stranianti maschere da schermidori, e gli auricolari in cui erano trasmesse le composizioni originali del film di Luchino Visconti, con la particolarità che il pubblico ascoltava queste musiche, mixate con delle sonorità alternative e chill out.

PROVOCATIVE BEAUTY – Spazio Field, Roma. Il Gran Ballo della Compagnia Nazionale di Danza Storica sullo sfondo della splendida Mostra Fotografica di ANTON YELCHIN, l’attore sovietico naturalizzato statunitense, divenuto noto internazionalmente per la sua interpretazione del giovane Pavel Chekov nel film del 2009 Star Trek, seguito dal successo di Into Darkness - Star Trek (2013) e Star Trek Beyond (2016) ma già apprezzato per 15 minuti - Follia omicida a New York con Robert De Niro, Nella morsa del ragno al fianco di Morgan Freeman e Cuori in Atlantide con Anthony Hopkins.

STRANGE (R) EUROPE. La Compagnia Nazionale di Danza Storica ospite della puntata dedicata a Roma del programma di RAI 1 e RAI 4 che propone una serie di documentari alla scoperta del lato meno noto delle più importanti città europee: Londra, Parigi, Praga, Belgrado, Barcellona, Roma. Una visita che esclude dall'itinerario i maggiori monumenti e le maggiori attrazioni per invitare invece gli spettatori a scoprire e visitare quei musei, quelle attrazioni, quelle tipologie di spettacolo che sono meglio note agli abitanti della città e meno ai turisti. I danzatori della CNDS hanno ballato insieme alla celebre D.J. Ema Stokholma e al cantante Briga.

CONTEMPORARY ART (IST) AI GRAN BALLI. Tutti noi quotidianamente comunichiamo usando gli strumenti più differenti. L’informazione, dal canto suo, si serve di numerosi mezzi di comunicazione per divulgare e tramandare le notizie sugli eventi e le persone. In passato però, i media più adatti a tale scopo, erano la pittura, la scultura ed in questa ottica la Compagnia Nazionale di Danza Storica ha coinvolto negli anni numerosi artisti per realizzare in contemporanea ad un Gran Ballo delle opere d’arte che ne tramandassero l’emozione e l’atmosfera oppure ne ha coinvolti altri dalla grande forza comunicativa ad esporre le proprie creazioni.
Tra questi la ritrattista ufficiale dello stato Vaticano Natalia Tsarkova artista internazionale che ha ritratto Papi, Regnanti, Cardinali, Presidenti (Papa Giovanni Paolo I, Papa Wojtyla, Papa Benedetto XVI, il Presidente della Repubblica di Malta Sua Eccellenza George Abela) che ha creato il quadro simbolo del Gran Ballo Russo; lo scultore Giuseppe Bennardo, le cui opere sono arrivate in ogni angolo del mondo (famoso soprattutto per i grandi presepi che è in grado di realizzare), ha realizzato la scultura “Angelica e Don Fabrizio” per il Gran Ballo del Gattopardo; i pittori Gaetano Imparato (noto per adattare le nuove tecnologie alla ricerca artistica) e Gianluca Capozzi (scelto in più occasioni per delle mostre da curatori come Achille Bonito Oliva, Vittorio Sgarbi, Massimo Sgroi, Alberto Mugnaini, Maurizio Sciaccaluga tra i “migliori pittori della contemporaneità in Italia”) hanno “dipinto” il Gran Ballo del Regno delle Due Sicilie alla Reggia di Caserta.

CNDS Solidale


La Compagnia Nazionale di Danza Storica è stata invitata a molteplici iniziative istituzionali e di beneficenza aiutando e sostenendo progetti di TELETHON, UNICEF, AIRC, AIP, CRI, LIONS, ROTARY, TOGETHER FOR PEACE FOUNDATION, CARE AND SHARE, AISM, WWF, SAVE THE CHILDREN.

Su tutti, evidenziamo:

  • il Progetto di adozioni della CNDS nell’Andhra Pradesh in India con ALVIERO MARTINI per CARE AND SHARE che ha portato ad adottare molti bambini, sostenendoli economicamente, grazie alla generosità degli amici della Compagnia Nazionale di Danza Storica;
  • la CNDS in Uganda, progetto di Elena Stefaroi e Nino Graziano Luca, per i bambini della Casa di Accoglienza FOODSTEP nel distretto di Entebbe, a circa 40 km dalla capitale Kampala, che ha permesso di acquistare i materassi su cui dormono questi bambini e generi di prima necessità;
  • il Gran Ballo di Natale, organizzato dalla CNDS con l’obiettivo di rendere una giornata speciale ad una persona che vive un quotidiano drammatico.

La Mission e le Attività


La Compagnia Nazionale di Danza Storica è mossa dal desiderio di coinvolgere proattivamente i partecipanti alle sue attività nella produzione di cultura, rendendoli protagonisti nell’organizzazione e nella realizzazione di forme di promozione della storia del costume, della danza e della cultura europea nonché sviluppando attività e azioni socio-culturali particolarmente efficaci nella costruzione di forme di benessere psico-fisico.

La Compagnia Nazionale di Danza Storica svolge attività di ricerca, studio, recupero filologico, valorizzazione dei repertori di danza storica e di forme di spettacolo tradizionali; si occupa di promuovere il protagonismo culturale, artistico e creativo dei cittadini, attraverso modalità di partecipazione artistica sia di tipo professionale sia di tipo amatoriale; organizza e realizza iniziative, eventi e manifestazioni che hanno a cuore la sensibilizzazione dei partecipanti verso i valori e i principi fondativi di uno spirito di appartenenza ad un’idea di mondo coeso e solidale a partire dal ruolo strategico della cultura.

L'approccio


La Compagnia Nazionale di Danza Storica non è solo una compagnia di danza, è soprattutto un modo di essere, contraddistinto dall’amore per il bello, espresso particolarmente nelle diverse forme artistiche della cultura europea, dal garbo e dal rispetto reciproco e fondato sulla cura della forma e del bon ton, sull’attenzione posta alla persona ed alle sue relazioni individuali, soggettive e collettive.

Si tenga presente che la danza è certamente un’attività individuale ma inserita in schemi e coreografie corali, di gruppo. I valori individuali, la soggettività, le caratteristiche uniche e irripetibili di ogni singolo individuo si esaltano nella relazione armonica e orchestrata con gli altri individui, con gli elementi del gruppo.

La Compagnia Nazionale di Danza Storica pone massima attenzione alla cura delle relazioni umane, interpersonali, e alla cura del rapporto armonico tra uomo-natura e uomo-cultura. Gli ideali di pace, giustizia, tolleranza, coesione e inclusione sociale, alla base della Civiltà europea, costituiscono i cardini della nostra Associazione.

La CNDS in tempi di COVID 19


La Compagnia Nazionale di Danza Storica in tempi di COVID 19, sin dai primi di marzo 2020, non si è mai fermata. Ha infatti realizzato un piccolo programma televisivo trasmesso in streaming, sulla Storia della Danza, intitolato 5 MINUTI DI DANZA, scritto e condotto da Nino Graziano Luca ed ha organizzato molteplici iniziative culturali di grande interesse (ideate per coinvolgere gli allievi, rendendoli protagonisti ed offrendogli l’occasione di staccare la spina dalle costanti preoccupazioni scatenate dal Coronavirus): da CNDS GAME SHOW, il quiz sulla storia della nostra Compagnia a TI RACCONTO LA MIA CNDS, concorso letterario volto a raccontare le emozioni dei partecipanti alle attività associative della Compagnia; da DIPINGI UN GRAN BALLO DELLA CNDS, concorso di arti figurative finalizzato alla realizzazione di dipinti e disegni ispirati ai Gran Balli allestiti dalla Cnds a M’ILLUMINO D’IMMENSO, concorso di “poesia” nei componimenti poetici ma anche nelle varie forme di espressione artistica, da dedicare a degli allievi della Cnds.

Nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020, il Presidente Nino Graziano Luca ha inoltre ideato un nuovo metodo, rispettoso delle norme Anti Covid, ispirato dai Manuali di Ballo della storia, partendo da un presupposto:

I Maestri di Ballo in passato in molti casi non potevano toccare le mani dei Principi, delle Principesse o più in generale dei Nobili, mentre insegnavano loro le danze, per ragioni di rispetto del lignaggio di questi Signori. Il tocco delle mani era dunque sostituito da uno scambio del fazzoletto oppure dallo sguardo. Ed è a questo che ha pensato Nino Graziano Luca proponendo un metodo didattico ed artistico fondato sullo sguardo, applicato alle coreografie danzabili senza l’uso delle mani e rispettoso dell'originale disegno coreico tramandato dai Manuali dei Maestri del tempo.

A giugno dunque, quando siamo usciti dal lockdown, siamo andati in prova con i “Nobili” e le “Dame” della Compagnia Nazionale di Danza Storica. per studiare questo nuovo metodo e proporre uno spettacolo in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina, indossando le mascherine, eseguendo (a distanza) meravigliose Quadriglie, Contraddanze, Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume - come Il Gattopardo, Sissi, Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane  - e usando un codice espressivo per la messa in scena rispettoso delle norme Anti Covid.

Nell’agosto 2020 siamo stati in scena: al 66° Puccini Festival, al Gran Teatro di Torre del Lago, per il GRAN BALLO e la MADAMA BUTTERFLY; ed al Festival Internazionale della Danza con il GRAN BALLO DEGLI AUGURI A CARLA FRACCI. Nino Graziano Luca ha inoltre presentato e condiviso il metodo al Festival Internazionale di Danza Storica di Mosca in webinar; ed al Meeting Internazionale di Danza Storica di New York sempre in webinar.

Subito dopo essere ripartiti con le lezioni “in presenza”, la seconda ondata del COVID ci ha indotto a lanciare le Lezioni on line di Danza Storica denominate CNDS A CASA TUA, ideate come dei programmi televisivi condotti da Nino Graziano Luca e Debora Bianco, e divisi in 5 rubriche: riscaldamento, studio di una prima danza, principi base di alta formazione, studio di una seconda danza, teoria con approfondimenti dai Manuali.

Il 20 e 27 Dicembre abbiamo prodotto e trasmesso sul Canale Youtube della Compagnia Nazionale di Danza Storica i due Concerti Coreografici NATALE IN  MUSICA E DANZA in cui, insieme al nostro Presidente Nino Graziano Luca e alla straordinaria pianista e musicologa Gaia Vazzoler, abbiamo raccontato come il Natale abbia ispirato la creatività musicale dei più grandi compositori della storia ed abbiamo condiviso una suggestiva selezione di video tratti dai migliori balletti di repertorio, messi in scena nei più prestigiosi Teatri al Mondo, con le più grandi Etoile della Danza.

Il 3 gennaio 2021 abbiamo prodotto e trasmesso il Gala VERSO UN MONDO NUOVO. BENVENUTO 2021 sul Canale Youtube della Compagnia Nazionale di Danza Storica in cui abbiamo conosciuto i vincitori dei concorsi DIPINGI UN GRAN BALLO DELLA CNDS e M’ILLUMINO D’IMMENSO. Il dipinto vincitore è stato quello di Fabiola Gianni mentre la poesia vincitrice è stata "Incontri" di Francesca Torresi. Tra gli ospiti della puntata speciale: il Principe Guglielmo Giovannelli Marconi ed il Direttore dell'istituto Italiano di Cultura ad Istanbul Salvatore Schirmo.

Il 13 gennaio 2021, in vista del primo GRAN BALLO on line della Storia, il GRAND MASKED BALL OF THE CROWN, abbiamo lanciato il tutorial per la realizzazione artistica delle Maschere in stile Veneziano curato da Marco di Lauro. 

Il 20 gennaio 2021, a solo tre settimane dal debutto su Netflix, all’interno delle lezioni di Danza Storica on line CNDS A CASA TUA, abbiamo iniziato ad insegnare le danze tratte dalla serie televisiva statunitense BRIDGERTON, creata da Chris Van Dusen, prodotta da Shonda Rhimes, basata sui romanzi di Julia Quinn, ambientati nel mondo dell'alta società londinese durante l’epoca regency.  La serie narra le vicende della famiglia Bridgerton: Violet, Lady Bridgerton; i suoi quattro figli Anthony, Benedict, Colin e Gregory e le sue quattro figlie Daphne, Eloise, Francesca e Hyacinth. Altra famiglia protagonista sono i Featherington, composti da: Portia, Lady Featherington; suo marito, il barone; le tre figlie Philippa, Prudence e Penelope. Siamo nell’alta società londinese nella stagione in cui le giovani donne cercano marito e le madri sono in fermento, intente a trovare una buona sistemazione per le proprie figlie. Protagonista della prima stagione è Daphne Bridgerton che, al debutto nell’alta società, incontrerà il duca di Hastings, Simon, scapolo ambìto e amico di suo fratello Anthony. La prima danza che abbiamo insegnato è stata la Contraddanza dal secondo Episodio.

Il 30 gennaio 2021 è stata una data indimenticabile, in quanto la Compagnia Nazionale di Danza Storica ha proposto il primo, vero, Gran Ballo on line della storia: il GRAND MASKED BALL OF THE CROWN, aprendo il CARNEVALE DIGITALE 2021 dal Palazzo Brancaccio di Roma sullo sfondo dei magnifici saloni. In 4 ore di diretta, i partecipanti in costume dell’800, suddivisi in gruppi di massimo 4 danzatori per abitazione, indossando la mascherina, come in un vero Gran Ballo dal vivo (ed è questa l'eccezionalità), hanno danzato a distanza e senza l’uso delle mani, il repertorio che hanno imparato prevalentemente durante le lezioni di novembre, dicembre e gennaio di CNDS A CASA TUA: Facher Polonaise, Mazurka dal Gattopardo, The Blue Bonnets, Quadriglia Francese (2,3,4,) Hole in the Wall, Well Done Jack, The Comical Fellow, Contraddanza da Bridgerton, The Duke of Kents Waltz, Virginia Reel, Marcia di Radetzski, Questa o Quella, Gran Finale per i saluti con Schrammel Wien Bleibt Wien. Agli straordinari classici di un Gran Ballo è stata aggiunta la novità di una Contraddanza tratta dalla serie di successo Netflix BRIDGERTON in onda dal 25 dicembre 2020 e le cui coreografie fanno già parte del repertorio della CNDS.

Nel corso dell’evento, dalla regia posta al Palazzo Brancaccio di Roma, numerosi sono stati i collegamenti in diretta con tutte le case dei partecipanti dal Nord al Sud Italia ed anche con gli Stati Uniti, la Russia, l’Austria, l’Ungheria, l’Inghilterra, la Svizzera, secondo una scaletta preventivata, per avere la possibilità di condividere le emozioni di tutti i partecipanti nei vari momenti del Gran Ballo. Da Vienna, l’Ambasciatore emerito dell’Austria in Italia Christian Berlakovits ha detto: “Questo eccezionale evento di oggi è nato dalla grande creatività e immaginazione di Nino Graziano Luca. Una delle tantissime idee da lui realizzate nella sua splendida carriera”. Dalla Città del Gattopardo, Santa Margherita di Belice, il Sindaco Avv. Franco Valenti, dopo aver parlato dei grandi intellettuali e dei Premi Nobel che sono stati ospiti del Premio Letterario Tomasi di Lampedusa ed aver ricordato con grande gioia la XXV edizione del “Gran Ballo del Gattopardo” organizzato dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica sullo sfondo di Palazzo Filangieri Cuto’ ha detto: “Nino oramai tu sei a tutti gli effetti un cittadino di Santa Margherita di Belice e ti abbiamo nel cuore anche per la conduzione del nostro Premio Letterario”. I complimenti per la storia personale di Nino Graziano Luca e per l’originalità del Gran Ballo on line sono stati internazionalmente unanimi ed espressi nei loro collegamenti da alcuni dei più grandi esperti/appassionati mondiali di danza storica: Susan De Guardiola (Stati Uniti d’America) ad Elana Anasova ed Igor Anasov (Russia), Zsuzsi ed Alan Dingsdale (Ungheria), Helen Prior (Inghilterra), dalla Svizzera Petra e Carry Persson il grande baritono svedese (che canta spesso come “ospite” ai concerti del leggendario Jose Carreras) che ha presentato con tanto di Orchestra dall’album “Heroic Songs“ (pubblicato dalla SONY BMG Classic) l’aria “Anthem” ed un Duetto con Rebecca Olver.

Il GRAND MASKED BALL OF THE CROWN ha visto a rotazione il collegamento con tre case per volta con i partecipanti che hanno danzato, conversato con Nino Graziano Luca e mostrato l’allestimento ottocentesco delle loro case, le imbandigioni in stile delle loro tavole colme di vari squisitezze e le maschere in stile Carnevale di Venezia da loro realizzate grazie al tutorial sulle maschere organizzato dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica con il creativo Marco Di Lauro. Molto apprezzata è stata la collaborazione con il Brand laziale Valle Santa che ha fornito una “Grand Ball Box” con le pietanze identiche da poter gustare nei momenti di break tipici di un Gran Ballo al fine di creare una convivialità/familiarità condivisa anche a tavola. Un grande ringraziamento va ad Andrea Azzarone per la straordinaria ospitalità a Palazzo Brancaccio. In chiusura una riflessione sulla scelta dell’immagine emblema di questo Gran Ballo. Il Pavone raffigurato con la coda aperta, come sappiamo, è l’emblema della vanità, della superbia, dell'ipocrisia, della vanagloria ma, a ben guardare, il “nostro pavone”, quello che Nino Graziano Luca ha scelto come simbolo del GRAND MASKED BALL OF THE CROWN, è diverso. La sua coda non è aperta. Si tratta dell’effetto ottico di una serie di cravatte, poste una accanto all’altra. Il “nostro pavone” ha la coda chiusa e, quando è raffigurato così, rappresenta l’umiltà e viene considerato il simbolo della resurrezione, della rinascita spirituale.“Tutti noi sogniamo la rinascita -ha detto Nino Graziano Luca- e per noi della CNDS, la rinascita vera credo che passerà per la condivisione di un Gran Ballo in un Palazzo storico. Per il momento però, non è ancora possibile. E allora ci siamo detti, perché non provare ad organizzarne uno on line? Ed il risultato è stato straordinario. 

Domenica 7 Marzo 2021 abbiamo organizzato l’evento “UN TE’ IN ROSA. Pagine di Donne fra Musica e Danza”, ideato e condotto da Nino Graziano Luca e Gaia Vazzoler sul Canale YouTube della Compagnia Nazionale di Danza Storica.

Un pomeriggio dalle grandi emozioni. Dagli estratti da LA SYLPHIDE e GISELLE ai brani suonati al Pianoforte da Gaia Vazzoler: Piece fugitive di CLARA SCHUMANN, Souvenance di CECILE CHAMINADE, Prèlude di MEL BONIS; dalle conversazioni sul tema della “Femminilità Romantica nel 2021” con la Professoressa MARIA RITA PARSI, CAMILLE GUILLON VERNE, MARIBELLA PIANA alle danze con il Corpo Maestri della CNDS: MEG MERRILEES, la CONTRADDANZA DA “BRIDGERTON”, la QUADRIGLIA FRANCESE, la MAZURKA DAL “GATTOPARDO” e CHILDGROVE; dalla Sfilata di Alta Moda VALENTINO alle schede video sulle Dive della Musica e del Balletto; dalla Performace su "Rose dal Sud" del Dipartimento di Danza Classica della Cnds alla piccola Beatrice Rocchi che ha suonato al pianoforte “Come un fiore” di Einaudi.

I partecipanti hanno anche aderito al Contest Fotografico ritraendosi sullo sfondo delle loro case allestite nelle nuances del Rosa. I singoli scatti sono stati montati in un video di auguri per la Festa della Donna condiviso l’indomani sui canali social della CNDS.

Dal 3 al 27 marzo 2021 le lezioni di Danza Storica on line CNDS A CASA TUA, a causa della zona rossa nel Lazio, impongono una nuova modifica al metodo didattico e Nino Graziano Luca insegna da solo dalla sede nazionale con l'ausilio di video delle varie danze in programma, segmentate secondo la diacronia delle battute 1-8, 9-16, 17-24, 25-32 ...

 

 



news danza storica

GRAN BALLO DI SISSI - XV Edizione

GRAN BALLO RUSSO – X Edizione